Raccolta differenziata?Facciamola meglio!

OBIETTIVO +70%: CONTINUA LA DISTRIBUZIONE DEI SACCHETTI ARANCIONI NELL’UNITE’ DES COMMUNES MONT-EMILIUS.

Con martedì 28 novembre si concluderà la consegna dei sacchetti arancioni nei Comuni di Saint-Marcel, Brissogne, Nus e Charvensod. Da mercoledì 29 novembre inizierà la diffusione nei Comuni di Saint-Christophe, Fénis e Gressan. Si ricorda che i sacchetti dovranno essere utilizzati dal 1...
Leggi tutto

Obiettivo +70% è la campagna dell’Unité des Communes valdôtaines Mont-Émilius che punta a raggiungere e superare il traguardo verde del 70% di raccolta differenziata, grazie a un’oculata gestione del rifiuto residuale indifferenziato.

Sfida

Abbiamo un obiettivo comune: superare il 70% di raccolta differenziata complessiva e ridurre la produzione di rifiuto residuale indifferenziato.

Collaborazione

Per vincere questa sfida è fondamentale che tutta la collettività si impegni nel fare la raccolta differenziata utilizzando i sacchetti arancioni solo per ciò che effettivamente non può essere differenziato e riciclato.

Beneficio

Otterremo un’ottimizzazione sulle tariffe comunali della TARI (Tassa Rifiuti) assicurando una maggiore equità dei pagamenti, in linea con il principio secondo il quale “chi più inquina più paga”.

Attivati subito!

Utilizza i sacchetti arancioni ricevuti in dotazione per raccogliere i rifiuti residuali indifferenziati

Puoi informarti con il pieghevole che spiega come fare meglio la raccolta differenziata

Conferisci i sacchetti arancioni nei punti di raccolta del tuo Comune, solo quando sono effettivamente pieni

Puoi controllare i risultati raggiunti nella raccolta differenziata, sul sito dell’Unité des Communes valdôtaines Mont-Émilius

Contribuisci a rendere più equa la Tassa Rifiuti

Inquini meno e proteggi l’ambiente che ti circonda

Raccolta differenziata?Facciamola meglio!

Rifiuto residuale indifferenziato

Cosa

Qualunque tipologia di rifiuto domestico non collocabile nelle specifiche raccolte differenziate, come: assorbenti; pannolini; stracci sporchi; spugne usate; carta unta; scontrini fiscali; cd e dvd; oggetti in gomma; tovaglioli e fazzoletti usati di carta.

Come

Conferire il materiale nei sacchi arancioni in dotazione e consegnarlo negli appositi contenitori distribuiti sui territori comunali.

Rifiuto residuale indifferenziato

Vetro

Cosa

Esclusivamente contenitori di vetro come: bottiglie; vasetti; bicchieri non in cristallo.

Da evitare assolutamente!
Contenitori in ceramica e vetroceramica, contenitori in pirex, oggetti in cristallo, stoviglie in ceramica, lampadine.

Come

Conferire il materiale sfuso avendo cura di aver rimosso tappi e coperchi di materiale metallico o plastico.

Vetro

Carta

Cosa

Imballaggi in carta e cartoncino; scatole di cartoncino per bevande e alimenti; carta da disegno; giornali e riviste; libri e quaderni; volantini pubblicitari; carta da fotocopia e per tabulati usata; tetra brik®; tetra pack®.

Da evitare assolutamente!
Tovaglioli e fazzoletti usati di carta, scontrini fiscali.

Come

Conferire nel contenitore il materiale sfuso e piegato per ridurne il volume.

Carta

Multimateriale

Cosa

Contenitori e oggetti in materiale plastico o metallico e in alluminio quali: contenitori per liquidi in genere, ad esempio, bottiglie di bevande, latte e olio, flaconi e dispenser per detersivi, per saponi e cosmetici; piatti, stoviglie e bicchieri monouso; vaschette e confezioni rigide e flessibili per alimenti; materiali per la protezione e trasporto delle merci; vasi di piccole dimensioni per vivaisti; grucce appendiabiti; articoli casalinghi; giocattoli; scatole e buste per il confezionamento di capi di abbigliamento; shopper non biodegradabili-compostabili; sacchi per detersivi, per prodotti per giardinaggio e alimenti per animali; lattine per liquidi in genere; fusti e secchielli; bombolette spray; scatolette per carne, pesce e cibo per animali; tappi; capsule; barattolame vario; scatole per liquori e dolci; coperchi, pentole, padelle e stoviglie in materiale metallico; contenitori; tubetti e fogli in alluminio e qualunque altro oggetto di piccole dimensioni in plastica, alluminio o acciaio.

Da evitare assolutamente!
Elettrodomestici.

Come

Conferire nel contenitore il materiale sfuso e schiacciato (per plastica e alluminio) per ridurne il volume.

Multimateriale

Organico

Cosa

Rifiuti alimentari e di cucina prodotti da nuclei domestici, ristoranti e servizi di ristorazione, punti vendita al dettaglio e rifiuti simili prodotti dall’industria alimentare (a titolo esemplificativo: residui derivanti dalla preparazione, somministrazione e dal confezionamento dei pasti).

Attenzione:
Il servizio è rivolto principalmente a chi non produce compost domestico

Come

Conferire nel contenitore il materiale utilizzando esclusivamente sacchetti compostabili certificati a norma UNI EN 13432-2002.

Organico

Centri comunali di conferimento, isole ecologiche

Cosa

Presso le Isole ecologiche dei comuni che fanno parte dell’Unité des Communes valdôtaines Mont-Émilius è possibile consegnare esclusivamente: cartone; ingombranti; materiali ferrosi vari; rifiuti verdi da sfalcio e potatura; RAEE (rifiuti elettrici ed elettronici sia di piccole sia di grandi dimensioni); oli vegetali; rifiuti urbani pericolosi prodotti esclusivamente nell’ambito domestico quali: pile e batterie d’uso domestico, batterie d’auto, farmaci scaduti e/o inutilizzabili, contenitori e residui di prodotti fitosanitari, oli minerali esausti. Gli inerti, in piccole quantità, possono essere conferiti al Centro di Pollein. Per quantità maggiori alla discarica di Montaz nel Comune di Nus oppure, per i residenti dei Comuni di Charvensod, Gressan e Saint-Christophe, presso le relative discariche comunali.

Centri comunali di conferimento, isole ecologiche

Domande frequenti

Perché i sacchetti sono assegnati in modo contingentato, sono arancioni e trasparenti?

I sacchetti arancioni vengono forniti ad ogni utente in numero contingentato, proporzionale alla numerosità dei componenti del nucleo famigliare. Il volume complessivo di rifiuto non riciclabile assegnato ad ogni famiglia è calcolato sulla base di un obiettivo di raccolta differenziata pari al 70%.

I cittadini sono tenuti ad utilizzare questi sacchetti, in via esclusiva, per il conferimento del rifiuto non riciclabile. In questo modo gli utenti effettueranno una corretta differenziazione dei rifiuti per evitare di superare il volume disponibile di rifiuto, non riciclabile, loro assegnato, corrispondente alla fornitura di sacchetti.

Il colore arancione permette la riconoscibilità immediata, in casa e da parte degli operatori, e rende evidente il corretto conferimento.

La trasparenza è invece utile agli operatori che possono avere, all’istante, un primo controllo rapido del contenuto.

Questo sistema, che valorizza il senso civico degli utenti, consente il maggior risparmio per tutta la comunità ed è molto più economico di quello che impiega sacchetti microchippati o con codice a barre che, se da un lato offrono un ulteriore maggior controllo, costano molto di più a ogni utente.

 

Che cosa cambia rispetto a prima?

Il rifiuto residuale indifferenziato, dal 1° gennaio 2018 dovrà essere conferito esclusivamente utilizzando i sacchetti arancioni distribuiti. Tutto il resto rimane invariato.

Leggi tutte le domande